La piramide alimentare adattativa di Udo Erasmus

Pubblicato: agosto 31, 2010 in health, nutrition

Il dr. Udo Erasmus è stato tra i primi ricercatori a divulgare il corretto bilanciamento degli EFA (Essential Fatty Acids), omega-3/omega-6,    per un responso in termini salutistici ottimale.

Qui voglio riportare la sua piramide alimentare adattativa espressamente concepita per atleti e persone attive.

La piramide è riportata in fig. 1.

Come potete vedere la distribuzione dei macronutrienti non è fissa ma dipende sostanzialmente dal livello di attività fisica condotto. L’enfasi è data ai vegetali non amidacei ai grassi salubri ed alle fonti proteiche. Il combustile per sostenere la spesa energetica è dato da frutta, carboidrati amidacei e grassi con percentuali che vanno fatte oscillare tra il 20 ed il 70% dei propri  requisiti  calorici ma adattate in funzione del livello  attività fisica.

Mi sembra questa una differenza fondamentale rispetto a modelli piramidali statici che propongono ripartizioni dei macronutrienti fisse ed indifferenziate per tipologia di individui.

Visitando il sito del Dr. Erasmus troverete ad esempio altre due piramidi espressamente concepite per sedentari ed ammalati/convalescenti.

Da evitarsi o ridurre “cibi bianchi” processati e “bruciati in forno”; enzimi, vitamine e probiotici come integratori alimentari.

Athletime

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...